History In Italian

Download I Capi dello Stato: Dagli albori della Repubblica ai nostri by Tito Lucrezio Rizzo PDF

By Tito Lucrezio Rizzo

Questo libro, frutto di ricerche archivistiche, dottrinali e di stampa, si propone come saggio di politica e insieme di dottrina, non appiattito su profili esclusivamente giuridici, ma vivificato dall’aderenza alla realtà storica, nel cui ambito l’identità umana di ogni Presidente, aiuta a comprenderne meglio l. a. dimensione istituzionale. Le prerogative presidenziali, costituzionalmente delineate come raccordi moralmente autorevoli e sintesi unitaria fra i vari Poteri dello Stato, nel pace sono andate estendendosi con le c.d. “esternazioni”, volte a scongiurare l. a. paralisi del Parlamento in keeping with le speculari animosità di maggioranza ed opposizione. Pur memori della nota definizione del Calamandrei, sul Capo dello Stato come “viva vox Constitutionis”, non riteniamo inattuale il monito di Vittorio Zincone (1957), che l. a. figura del Presidente di una Repubblica parlamentare debba risultare più vicina a quella del “confessore, che non del predicatore”.

Tito Lucrezio Rizzo (Roma 1952), laureato in Giurisprudenza alla Sapienza a 22 anni con lode, abilitato alla professione di Avvocato, è Consigliere Capo Servizio della Presidenza della Repubblica. Già Professore di Storia del pensiero giuridico”, insegna alla Scuola di specializzazione in keeping with le professioni legali, Università di Tor Vergata, nonché alla Scuola di Perfezionamento according to le Forze di Polizia. Vincitore five volte del Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio, è autore di oltre 2 hundred pubblicazioni, tra cui i saggi: los angeles legislazione sociale della nuova Italia (E.S.I., 1988), Il Clero palatino tra Dio e Cesare (Rivista militare, 1995), L’evoluzione storico-giuridica della dotazione del Capo dello Stato (Rivista della Guardia di Finanza, 1996), Il Potere di grazia del Capo dello Stato dalla Monarchia alla Repubblica (Rivista della Guardia di Finanza, 1998), Di alcune attribuzioni notice e meno notice del Capo dello Stato (Annali del Centro Pannunzio, 2005-2006), Le Ragioni del diritto (Gangemi editore, 2006), ora tradotto in cinese dalla Zhejiang college Press (2009), Il pensiero giuridico dal mondo classico al Nuovo mondo (Gangemi editore, 2008), Parla il Capo dello Stato (Gangemi editore, 2012).

Show description

History In Italian

Download 1915: l'Italia va in trincea (Biblioteca storica) (Italian by Gastone Breccia PDF

By Gastone Breccia

"Gli uomini cadevano a gruppi, uno sull’altro. Giunta al filo di ferro, l’ondata sostava, rifluiva, si accavallava a un tratto intorno ai passaggi, e, spesso, passava oltre, scompariva nelle buche, riappariva più lontano. Ma spesso tornava indietro: miserabili grappoli umani rimanevano impigliati tra i grovigli spinosi. Poi, l’assalto ricominciava. Avanti, ragazzi!"

Curzio Malaparte

Nel ripercorrere l. a. storia militare dei primi mesi della Grande Guerra sul fronte italo-austriaco, con l. a. mancata irruzione oltre frontiera dell’ultima settimana di maggio e l’agonia delle battaglie di logoramento autunnali, il libro fa rivivere "in presa diretta" episodi noti e meno noti del conflitto. È così illuminata l. a. condotta della guerra nella sua concreta realtà quotidiana: dalla brillante impresa degli alpini sul Monte Nero al sanguinoso fallimento della quarta offensiva sul fronte dell’Isonzo. Una disamina che non tralascia di considerare i mutamenti profondi nel morale e nello spirito di una generazione di soldati che persero le loro illusioni ma si trasformarono in un esercito capace di sopportare altri tre durissimi anni di guerra.

Show description

History In Italian

Download E poi libri, e ancora libri (Italian Edition) by Federico García Lorca,Lucilio Santoni PDF

By Federico García Lorca,Lucilio Santoni

«Non di solo pane vive l'uomo. Io, se avessi status e mi trovassi invalido in mezzo alla strada, non chiederei un pane; ma chiederei mezzo pane e un libro. [...] Libri, libri! È questa una parola magica, che equivale a dire: amore, amore! Una cosa che i popoli dovrebbero chiedere, così come chiedono il pane o come invocano l. a. pioggia consistent with i loro campi seminati».
– Federico García Lorca (dal discorso di inaugurazione della biblioteca di Fuente Vaqueros, suo paese natale)

Quando nel settembre del 1931 García Lorca pronunciò queste parole, in Spagna, l. a. Repubblica aveva trionfato da pochi mesi e los angeles libertà faceva di nuovo l. a. sua comparsa in un Paese a lungo oppresso dalla dittatura. Il poeta sosteneva che il motto di una Repubblica avrebbe dovuto essere: «Cultura!», poiché solo questa rappresenta los angeles luce che può guidare un popolo nella costruzione di una società democratica e pacifica.

Ed è dal discorso del grande poeta che Lucilio Santoni muove according to porre una questione difficile e sempre attuale: perché quella passione che García Lorca mostra according to l. a. costituzione di una biblioteca viene spenta nel sangue (insieme alla sua stessa vita) solo cinque anni dopo? Perché i libri, che il poeta pone al centro della nuova vita del Paese, non hanno impedito l'ascesa di una nuova dittatura? l. a. riflessione di Santoni prende nutrimento, ancora, dai libri, dalla poesia, dalla vita, e approda a una risposta che è un verso poetico posto a titolo del suo saggio: E nell'anima aprire biblioteche.

Show description

History In Italian

Download Manetone: La Storia d'Egitto (Italian Edition) by Leonardo Paolo Lovari PDF

By Leonardo Paolo Lovari

l. a. nostra conoscenza di Manetone è incerta, ma possiamo affermare tre cose che sono: los angeles sua patria, il suo sacerdozio a Eliopoli e los angeles sua attività in keeping with l’introduzione del culto di Serapide. Il nome Manetone (Μανεθώς, spesso scritto Μανέθων) si può spiegare come “La verità di Thoth“, e sotto los angeles XIX Dinastia è descritto come “Primo Sacerdote della Verità di Thot”. “Manetone” è dal copto “sposo” “mandriano” “cavallo”, ma los angeles parola non sembra comparire altrove come un nome proprio. Sotto il nome di Manetone, l. a. Suida sembra distinguere due scrittori: Manetone di Mendes in Egitto, capo sacerdote che scrisse sulla realizzazione del Kyphi e Manetone di Diospoli o Sebennytus, opere “A Treatise on actual Doctrines” e “Apotelesmatica” (or Astrological Influences), in versi esametri, e altre opere astrologiche. Egli si descrive come “Alto sacerdote e scriba dei santuari sacri d’Egitto, nato a Sebennytus e dimorato a Eliopoli”. A Manetone dobbiamo l. a. suddivisione in trenta dinastie della storia dell’antico Egitto, story suddisione è in parte confermata anche da altre fonti come il Canone Reale. In realtà l’opera di Manetone, Aegyptiaca, non ci è pervenuta e ne conosciamo solamente alcuni frammenti attraverso le opere di storici posteriori che scrissero delle epitomi utilizzando l’opera manetoniana.

Show description

History In Italian

Download Napoli 1343: Le origini medievali di un sistema criminale by Amedeo Feniello PDF

By Amedeo Feniello

Novembre 1343. Golfo di Napoli, porto di Baia. Notte. Una nave genovese in rada carica di merci. Viene assalita, l'equipaggio catturato, il capitano barbaramente trucidato. Gennaio 2005. Periferia di Napoli, Casavatore, non lontano da Secondigliano. Notte. Tre giovani vengono ammazzati davanti a una scuola. Uccisi nel corso di una raid camorristico. Cosa può mai legare questi due fatti di cronaca, vicini nello spazio ma lontanissimi nel tempo?

Amedeo Feniello risale i secoli alla ricerca di un filo sottile che possa legare i due episodi. E, sulle tracce di moventi, mandanti ed esecutori della notte del novembre 1343, ci conduce according to mano nelle vicende medievali di Napoli: una città in keeping with tanti versi già allora affascinante e inafferrabile, in cui si succedono civiltà e tradizioni different, a partire da quella bizantina fino alla dominazione angioina. Con una realtà sociale peculiare, dove a comandare davvero, più che lo Stato, sono le famiglie e i extended family dei cosiddetti «seggi», tanto più forti quanto più debole si dimostra il potere centrale. Pronti a farsi carico dei problemi della cittadinanza. Gelosi della propria autonomia. Capaci di strenue resistenze o di compromessi con le dinastie che si susseguono. Che, advert una advert una, passano, mentre loro, i nobiliores locali, restano. Esprimendo los angeles propria supremazia anche attraverso los angeles forza dei simboli, come nella processione del Corpus Domini, scandita da gerarchie, omaggi e riverenze che ricordano episodi dei nostri giorni.

Uno squarcio di Medioevo, dove è già possibile riconoscere molti elementi che caratterizzano los angeles mentalità della malavita organizzata contemporanea: con i suoi extended family familiari, impregnati di senso di appartenenza e di una pratica quotidiana della violenza adoperata come unico strumento di risoluzione dei conflitti. In un clima in cui senso delle gerarchie familiari e controllo totale del territorio marcano l'agire individuale, dove ogni nesso tra il singolo e lo Stato viene garantito dai extended family. Con un aspetto decisivo: los angeles capacità di queste famiglie di trasformarsi in ceto dirigente e di inserirsi nei gangli delle istituzioni. In un groviglio tra interessi privati e pratica di governo inestricabile.

Un appassionante e documentatissimo racconto storico che scorre tra i vicoli di una città che fu una delle grandi capitali dell'Occidente medievale, dalle tante luci e dalle tante ombre. Da cui emerse una «struttura di lungo periodo», fatta di usi, consuetudini e tradizioni che attraversano le epoche. Irrobustiti non di rado dall'assenza o dall'inefficienza dello Stato, e da quella sfiducia dei cittadini che set off spesso a rivolgersi, ieri come oggi, a chi gestisce realmente il territorio. Tanto da plasmare un contesto sociale dove prevale l'idea che l. a. res publica non sia di tutti ma solo «cosa nostra».

Show description

History In Italian

Download Vita e destino (Gli Adelphi) (Italian Edition) by Vasilij Grossman,C. Zonghetti PDF

By Vasilij Grossman,C. Zonghetti

«Ho appena terminato un grande romanzo a cui ho lavorato in line with quasi dieci anni...» scriveva nel 1960 Vasilij Grossman, scrittore noto in patria sin dagli anni Trenta (e fra i primi corrispondenti di guerra a entrare, al seguito dell’Armata Rossa, nell’inferno di Treblinka). Non sapeva, Grossman, che in quel momento il manoscritto della sua immensa epopea (che aveva l. a. dichiarata ambizione di essere il "Guerra e velocity" del Novecento) period già all’esame del Comitato centrale. Tant’è che nel febbraio del 1961 due agenti del KGB confischeranno non solo il manoscritto, ma anche le carte carbone e le minute, e perfino i nastri della macchina according to scrivere: del «grande romanzo» non deve rimanere traccia. Gli occhiuti burocrati sovietici hanno intuito subito quanto fosse temibile in keeping with il regime un libro come "Vita e destino": forse più ancora del "Dottor Zivago". Quello che può sembrare solo un vasto, appassionante affresco storico si rivela infatti, ben presto, in keeping with ciò che è: una bruciante riflessione sul male. Del male (attraverso le vicende di un gran numero di personaggi in un modo o nell’altro collegati fra loro, e in mezzo ai quali incontriamo vittime e carnefici, eroi e traditori, idealisti e leccapiedi – fino ai due massimi protagonisti storici, Hitler e Stalin) Vasilij Grossman svela con implacabile acutezza l. a. natura, che è menzogna e cancellazione della verità mediante l. a. mistificazione più abietta: quella di ammantarsi di bene, un bene astratto e universale nel cui nome si compie ogni atrocità e ogni bassezza, e che result in a piegare il capo davanti alle sue sublimi esigenze. «Libri come "Vita e destino"» ha scritto George Steiner «eclissano quasi tutti i romanzi che oggi, in Occidente, vengono presi sul serio».

Show description

History In Italian

Download Il tribunale del Duce: La giustizia fascista e le sue by Mimmo Franzinelli PDF

By Mimmo Franzinelli

Novant'anni fa, il 1o febbraio 1927, s'insediava a Roma, nell'Aula IV del Palazzo di Giustizia, il Tribunale speciale according to l. a. difesa dello Stato, un organo composto da magistrati e giudici in camicia nera reclutati tra gli squadristi. Mussolini, dopo il discorso del three gennaio 1925 e l'introduzione delle «leggi fascistissime» – che avevano soppresso l. a. libertà di stampa, di associazione e il diritto allo sciopero –, mostrava il suo vero volto, quello di un dittatore disposto ormai a tutto. in line with i nemici del regime, ma anche in line with i semplici cittadini che osavano criticarlo, non c'era più spazio consistent with il dissenso. Anzi, non c'era più spazio in keeping with l. a. libertà. Agli imputati, condotti di fronte alla corte e rinchiusi in un gabbione, non rimaneva che attendere il verdetto: d'altra parte, come potevano difendersi se l'istruttoria period segreta?

Fino al luglio 1943 los angeles magistratura, sottoposta agli ordini del duce, processerà migliaia di oppositori politici (tra loro, Antonio Gramsci, Umberto Terracini, Altiero Spinelli, Sandro Pertini, solo in keeping with citarne alcuni) e persone comuni, accusate di spionaggio, contrabbando valutario, mercato nero… Le condanne a morte, mediante fucilazione alla schiena, saranno un'ottantina.

Eppure, l. a. storia del Tribunale speciale dello Stato è rimasta sostanzialmente sconosciuta. Poco studiata. Persino l'imponente biografia mussoliniana di Renzo De Felice, punto di riferimento irrinunciabile in step with chiunque si occupi del Ventennio, gli dedica meno di due pagine.

Il libro di Mimmo Franzinelli, basato su fonti d'archivio sinora inesplorate, riempie questo «vuoto», e lo fa documentando attività e funzioni del Tribunale, svelando l'intreccio tra persecutori e perseguitati, raccontando i segreti, assai poco commendevoli, della magistratura di regime: gli scandali su cui fu imposto il silenzio, le ruberie dei giudici, l. a. corruzione degli avvocati, le sentenze palesemente truccate, los angeles terribile situazione in cui vennero a trovarsi le donne, vittime di una giustizia ferocemente maschilista (il solo essere figlia, sorella o moglie di un sovversivo comportava l'arresto, senza riscontri oggettivi di reato).

Ma Franzinelli dedica pagine efficaci, ricche di dettagli e informazioni, anche advert altri aspetti, non meno inquietanti, dell'intera vicenda, come il potenziamento del Tribunale speciale durante los angeles seconda guerra mondiale e, soprattutto, il colpo di spugna che dopo il 1945 «perdonerà» quasi tutti i responsabili. In nome della continuità dello Stato, si doveva archiviare (e dimenticare) un passato troppo scomodo.

Show description

History In Italian

Download La campagna di Russia: 1941-1943 (Biblioteca storica) by Maria Teresa Giusti PDF

By Maria Teresa Giusti

"Io accetto con gratitudine los angeles Vostra generosa offerta, Duce, di mandare un corpo italiano ed aerei da caccia italiani sul teatro bellico orientale"

Adolf Hitler a Benito Mussolini

"Voglio some distance sapere come si moriva: sembrerà banale, ma una delle reason principali period il congelamento dei piedi. Dopo un giorno o due di marcia a quelle temperature, con le nostre scarpe, non adatte a quelle condizioni, i piedi si congelavano e non period più possibile camminare: si restava così bloccati sulla strada in step with morire assiderati dopo dieci minuti"

bersagliere Bruno Doni

Quando nel giugno 1941 Hitler scatenò l’"operazione Barbarossa" contro l’Unione Sovietica, avrebbe fatto volentieri a meno dell’aiuto italiano; l’Italia, aveva scritto a Mussolini, avrebbe dovuto concentrare il suo impegno in Nordafrica. Ma Mussolini voleva esserci a tutti i costi, e fece costituire il Corpo di spedizione italiano in Russia (Csir), che a metà luglio halfì according to il fronte orientale. Un anno dopo, unito a nuovi corpi d’armata nell’Armir (Armata italiana in Russia), fu schierato sul Don dove l’offensiva sovietica, fra dicembre 1942 e gennaio 1943, lo annientò. Dei 230 mila italiani partiti in keeping with l. a. Russia, ninety five mila non fecero ritorno: parte uccisi in combattimento, parte morti di stenti e di freddo nelle "marce del davaj" e in prigionia. Il racconto vivido e terribile della campagna più disastrosa e inutile della guerra fascista.

Show description

History In Italian

Download Italia longobarda: Il regno, i Franchi, il papato (Italian by Stefano Gasparri PDF

By Stefano Gasparri

La conquista franca, l. a. creazione del primo impero medievale e gli inizi della dominazione territoriale da parte della Chiesa di Roma: questi tre avvenimenti, difficilmente prevedibili anche solo pochi decenni prima, cambiano profondamente l. a. storia d'Italia alla high-quality dell'VIII secolo. Fra i protagonisti, gli sconfitti sono i Longobardi che con los angeles loro lunga storia cadono nell'oblio.
Stefano Gasparri recupera l. a. loro memoria, presenta l. a. società longobarda in tutta los angeles sua complessità, senza trascurare i contatti e i rapporti – tutt'altro che eternamente conflittuali – avuti con l. a. stessa Chiesa romana.

Show description

History In Italian

Download Rivista Storica del Lazio n. 16/2002: Rivista semestrale di by Aa.Vv.,Andrea Di Nicola PDF

By Aa.Vv.,Andrea Di Nicola

Michela Torquati
Latino Latini e l’esemplare viterbese del Pantheon di Goffredo

Micaela Antonucci - Gonzalo Redìn Michaus
Guidetto Guidetti e un progetto in keeping with Giordano Orsini a Collevecchio

Stefania Selvaggini
L’arte della controriforma nelle prescrizioni dei vescovi di Viterbo tra XVI e XVII secolo

Alessandra Colanera
Processi di stupro nel monastero sublacense nel secolo XVIII

Vittorio Naccarato
Luca Bruschi (1732-1802), un operoso nobiluomo nella città di Corneto

Flavia Colonna
Architetti e maestranze in sette secoli di storia nell’Ospedale di Santo Spirito a Roma

Carlo di Cave
Archivio del Giudice Conciliatore di Bracciano. Inventario

Show description