History In Italian

Download Il caffè di Sindona (Italian Edition) by Gianni Simoni,Giuliano Turone PDF

By Gianni Simoni,Giuliano Turone

l. a. storia d’Italia è punteggiata di misteri. Uno dei più inquietanti è probabilmente quello della morte di Michele Sindona nel marzo del 1986. Conosciamo l. a. causa del decesso: un caffè al cianuro bevuto nella sua cella nel carcere di Voghera, un caffè simile a quello alla stricnina che uccise Gaspare Pisciotta ai tempi del bandito Giuliano. Ma chi mise il veleno nella tazzina? E perché? in step with capirlo, è necessario in primo luogo ricostruire los angeles biografia e l. a. personalità del banchiere siciliano. Sindona è stato senz’altro un grande protagonista dei nostri anni Sessanta e Settanta. Finanziere potentissimo, intratteneva rapporti con importanti uomini politici al di qua e al di là dell’oceano: nel 1973 Andreotti lo definì «salvatore della lira» e nel 1974 l’ambasciatore united states in Italia lo premiò come «Uomo dell’anno»; period uno degli uomini di fiducia del Vaticano, e in particolare dello IOR diretto da Paul Marcinkus, ma aveva anche legami con l. a. mafia. Iscritto alla P2 di Licio Gelli, fu lui a introdurre Roberto Calvi negli ambienti di quella loggia segreta, oltre che in quelli vaticani e in quelli mafiosi: i due banchieri erano infatti legati da un intrico di affari avventurosi che avrebbero portato entrambi alla rovina. Sindona fu processato e condannato in keeping with bancarotta fraudolenta sia negli Stati Uniti sia in Italia e successivamente fu anche condannato all’ergastolo come mandante dell’omicidio dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della sua Banca Privata Italiana. Quando bevve il caffè avvelenato, un paio di giorni dopo quest’ultima condanna, period l’unico ospite di un’ala super-sorvegliata del carcere di Voghera. Delineato il contesto, il secondo e fondamentale aspetto che Il caffè di Sindona approfondisce riguarda le circostanze della morte del banchiere siciliano: i tempi e i modi dell’avvelenamento, ma anche le condizioni di detenzione, i metodi di sorveglianza, i possibili rapporti con il mondo esterno e i problemi che lo affliggevano nell’ultimo scorcio di vita. Gianni Simoni e Giuliano Turone ricostruiscono lo state of affairs generale e i dettagli di quel giorno fatale, ripercorrendo los angeles storia di quegli anni e le carte processuali. Ne esce un racconto avvincente come un romanzo, che fa luce su una personalità al centro di mille trame e sulla sua tragica fine.

Show description

History In Italian

Download Predicatori nelle terre slavo-orientali (XI-XIII sec.) by Francesca Romoli PDF

By Francesca Romoli

Il quantity offre un quadro della letteratura omiletica del periodo kieviano (XI-XIII sec.) attraverso i profili di quattro predicatori: il metropolita Nikifor I († 1121), Serapion Vladimirskij († 1275), Luka Židjata († 1059) e l'igumeno Moisej († 1187). Adottando una prospettiva che tiene conto da un lato delle metodologie recentemente applicate allo studio dell'omiletica medievale occidentale e bizantina, e dall'altro di alcuni recenti studi che concernono los angeles forma retorica e l'uso delle citazioni, l'autrice indaga l. a. funzione delle citazioni bibliche e liturgiche nei testi della tradizione omiletica slavo-orientale, proponendone un'interpretazione in chiave non soltanto retorica ma anche di linguistica pragmatica.

Francesca Romoli è docente a contratto di Filologia slava presso l. a. Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Urbino. Si interessa e ha scritto di tematiche inerenti alla questione dei generi letterari nella letteratura medievale slavo-orientale, di problemi di tradizione del testo, di storia della slavistica italiana.

Show description

History In Italian

Download Giuseppe Mazzini: Un intellettuale europeo (Script) (Italian by Laura Fournier Finocchiaro PDF

By Laura Fournier Finocchiaro

los angeles vasta cultura letteraria, il percorso di esiliato in Francia, Inghilterra e Svizzera, i contatti con i massimi protagonisti della scena intellettuale e politica europea dell’Ottocento e l’attenzione continua di Giuseppe Mazzini alle produzioni dei suoi contemporanei permettono di considerarlo non solo come un padre della patria e un simbolo dell’Italia risorgimentale, ma anche come un intellettuale pienamente europeo. Il compito della critica è oggi di cogliere il procedere del pensiero mazziniano nella sua globalità e nella sua dimensione europea, tracciando delle connessioni tra i suoi scritti e le sue iniziative pratiche, così come tra i suoi articoli propriamente politici e i suoi saggi di riflessione letteraria-filosofica. L’intento del presente quantity è di inquadrare il pensiero e l’azione di Mazzini nel corso dei suoi spostamenti in Europa, prendendo in esame prioritariamente i saggi di letteratura ed arte, che esemplificano il uniqueness collegamento tra politica, arte e letteratura durante il Risorgimento. Contemplando con lo stesso rigore e los angeles stessa importanza gli scritti letterari e gli scritti a carattere ideologico-politico di Mazzini, viene rintracciata los angeles sua figura di vero e proprio “protagonista della cultura europea”.

Show description

History In Italian

Download Il fascismo e gli ebrei (Italian Edition) by Angelo Ventura PDF

By Angelo Ventura

Una vera comprensione dell’Italia repubblicana si può avere solo se si parte da uno studio approfondito del fascismo, e in particolare del ruolo delle élites intellettuali e del grave e delicato nodo del razzismo italiano e della persecuzione antiebraica. Da questa radicata consapevolezza storiografica – e prima ancora etico-civile – prende lemosse Angelo Ventura nei magistrali contributi sul fascismo, l’ideologia antisemita e l. a. persecuzione contro gli ebrei che vengono according to los angeles prima volta proposti e organizzati in quantity. Storico tra i più valenti e rigorosi della sua generazione, Ventura affronta qui una delle questioni più spinose del nostro Novecento: capire se l’ideologia razzista sia stata il frutto di qualche bellicosa intemperanza dell’ala più intransigente del fascismo militante, o se invece non sia penetrata nei gangli più profondi della cultura nazionale, insediandosi fin nel cuore delle più sofisticate «cittadelle» intellettuali e delle più prestigiose università. In questi saggi, Angelo Ventura disegna un profilo profondamente innovativo dell’antisemitismo italiano e offre al contempo il giudizio più equilibrato e completo sull’opera di un altro grande storico del fascismo, Renzo De Felice. Fu solo tra l. a. advantageous del Novecento e l’inizio del nuovo secolo che, grazie all’apporto di fondamentali studi, si riuscì a porre l. a. questione entro una griglia interpretativa compiutamente articolata e totalmente persuasiva, evitando quella sottovalutazione della componente antisemita nel bagaglio ideologico e politico del fascismo che costituiva il pericolo insito nella lettura defeliciana. E tuttavia il valore aggiunto del lavoro di Ventura, sottolinea Sergio Luzzatto nella sua introduzione, «deriva dalla padronanza con cui lo storico padovano maneggia il concetto di “svolta”»: è infatti sulla genesi della svolta antiebraica che Ventura sposta l’attenzione, facendo emergere il terreno di coltura che ne permise l. a. nascita; una «svolta» tutt’altro che repentina e inaspettata, ma già in nuce nell’ideologia fascista e, in generale, nella cultura italiana, di cui Mussolini, ribadisce Ventura, non faceva che interpretare umori e orientamenti.

Show description

History In Italian

Download Donne di potere nel Rinascimento (Italian Edition) by Letizia Arcangeli,Susanna Peyronel PDF

By Letizia Arcangeli,Susanna Peyronel

Le protagoniste di questo quantity – principesse, sovrane di piccoli Stati autonomi, parenti di papi e cardinali, feudatarie e patrizie – sono tutte molto attive nella società politica del Rinascimento italiano: organizzano corti e accademie, governano come reggenti, partecipano alla lotta politica, in alcuni casi sono addirittura alla testa di piccoli eserciti.
Donne di potere nel Rinascimento non costituisce tuttavia una raccolta di biografie di donne illustri, bensì los angeles dimostrazione della “normalità” di un nesso tra le donne dell’aristocrazia italiana e il potere.
I contributi qui raccolti mostrano infatti come, nella complessa articolazione dei poteri dell’antico regime, queste gentildonne assunsero – accanto ai loro padri, fratelli, mariti, figli e nipoti – ruoli di rilievo politico all’interno della sfera pubblica. Ma raccontano anche del loro potere informale, legato alla socialità femminile, di un potere “discorsivo”, delle “emozioni”, come obblighi affettivi, di onore e fedeltà, che legavano gli individui di un gruppo, o anche del potere dell’amore.

Show description

History In Italian

Download La rete segreta di Palatucci: I fatti, i retroscena, le by Giovanni Preziosi PDF

By Giovanni Preziosi

Questo quantity, frutto di una paziente e meticolosa ricerca di oltre due anni, ha preso spunto dalla recente querelle sollevata dal Primo Levi heart di ny in merito alla vicenda del salvataggio degli ebrei fiumani advert opera del giovane responsabile dell’Ufficio stranieri Giovanni Palatucci che, secondo quanto asseriscono alcuni studiosi, non sarebbe affatto da considerare los angeles versione italiana di Oskar Schindler così come abbiamo imparato a conoscerlo finora – anche dopo aver ricevuto l’alta onorificenza di Giusto tra le Nazioni advert opera del Tribunale del Bene di Yad Vashem – ma, al contrario, soltanto un oscuro funzionario che eseguì pedissequamente gli ordini superiori, al punto da essere annoverato addirittura tra quella folta schiera di collaborazionisti dei tedeschi che non si facevano alcuno scrupolo nel denunciare chiunque non appartenesse alla razza ariana. Ci siamo chiesti, dunque: chi period Giovanni Palatucci? Un eroe, un “Giusto”, un collaboratore dei nazisti nella persecuzione degli ebrei, un fedele esecutore degli ordini superiori, o forse più semplicemente un uomo che, constatando los angeles perfidia dei nazifascisti che si consumava quotidianamente sotto i suoi occhi ai danni di tante persone innocenti, che avevano los angeles sola “colpa” di appartenere advert una razza diversa, pur nel timore di essere scoperto, non riuscì a restare indifferente e cercò, consistent with quanto gli period possibile, di impedire questo scempio?
Partendo da questo presupposto, con estrema acribia, abbiamo cercato di approfondire questa complessa vicenda alla luce delle nuove testimonianze e dei documenti inediti che siamo riusciti a raccogliere riguardanti, in particolare: los angeles cosiddetta “fidanzata” ebrea di Palatucci, Maria “Mika” Eisler e los angeles madre Dragica Braun, Carl Selan e l. a. moglie Lotte Eisner, l. a. sorella del barone Niels Sachs de Gric, los angeles signora Lily Kremsir e l. a. contessa polacca della Croce Rossa Maria Tarnowska Potocka. A questa documentazione cartacea vanno aggiunte poi le importanti testimonianze di Franco Avallone, figlio della Guardia Scelta di P.S. della questura di Fiume Raffaele Avallone, collaboratore di Palatucci, della signora Magda Lipschitz Heimler, figlia di Eugenio Lipschitz, internato nel Campo di Campagna; della prof.ssa Elena Scarpa, figlia di un altro collaboratore di Palatucci, il commissario di P.S. Carmelo Mario Scarpa; di Raffaele Ricciardelli, figlio dell’amico e collega del giovane questore di Fiume, il capo dell’Ufficio Politico della questura di Trieste Feliciano Ricciardelli; della profuga istriana Miriana Tramontina, nipote di Feliciana Tremani, amica di Palatucci e direttrice dell’Opera Nazionale Maternità e Infanzia; della signora Antonia Galandauer, all’epoca dei fatti qui narrati rifugiata insieme ai propri familiari a Bagnacavallo, nel cuore della Bassa Romagna della sig.ra Maris Zagabria Persich e tanto altro ancora.

Show description

History In Italian

Download Sotto il segno del leone: Storia dell'Italia musulmana by Amedeo Feniello PDF

By Amedeo Feniello

l. a. penisola italica è un molo naturale, un ponte e un'antica through di scorrimento tra Africa, Asia Minore ed Europa e ha generato nei secoli un'infinita vicenda di approdi, di razzie, d'insediamenti, di scontri e d'incontri. Amedeo Feniello racconta magistralmente come l'Italia, tra IX e XIV secolo, sia divenuta parte integrante d'un mondo di terra, d'acqua, di vele e di vento, dominato dalla presenza arabo-berbera. Storie di guerrieri, d'incursori, di principi, di mistici, di mercanti, di schiavi: dall'epica degli emiri e dei conquistatori normanni allo splendore delle corti di Ruggero e di Federico fino alla tragedia dei musulmani di Lucera. Franco Cardini

Dura più di un sogno los angeles presenza musulmana in Italia: quasi cinquecento anni, dall'inizio del IX secolo al 1300. Periodo in cui gran parte della Penisola diventa più Oriente che Occidente, più Africa e Asia che Europa, estrema propaggine, civilizzata ed evoluta, di un mondo che, tutto intero, andava da Cordova alle rive del Gange. Un'Italia in keeping with molti versi scomoda, dove tante generazioni vissero e pregarono lo stesso Dio da orizzonti diversi. Un mondo posto all'intersezione di tradition, costumi, mentalità, credenze contrapposte, sempre in conflitto tra loro ma che, talvolta, convissero, alla ricerca di un comune equilibrio e di un rispettivo spazio di tolleranza e sopravvivenza.

Show description

History In Italian

Download Terronismo: Perché l'orgoglio (sudista) e il pregiudizio by Marco Demarco PDF

By Marco Demarco

Che cosa intende con queste parole Marco Demarco, giornalista e studioso che da sempre scava alle radici dei pregiudizi antimeridionali? L’Unità d’Italia non è mai stata tanto controversa quanto oggi, tutti impegnati come siamo a festeggiarne i one hundred fifty anni. Alla più che ventennale Lega Nord è venuto in tempi recenti advert affi ancarsi da sud il revisionismo neoborbonico, il cui sostenitore più famoso è Pino Aprile, autore del bestseller Terroni. Secondo Demarco, le espressioni estreme di questi due fenomeni, il turboleghismo e l’ultrasudismo — che stanno gravemente minando los angeles percezione che gli italiani hanno del proprio Paese —, sono sì antitetiche, ma nella sostanza identiche, perché entrambe separatiste, rivendicative e condite con un pizzico (più o meno abbondante) di razzismo. in line with defi nirle con un termine unico, l’autore ha coniato una parola nuova: “terronismo” (cfr. defi nizione in quarta di copertina). Rievocando storie passate e recentissime, raccontandoci personaggi sorprendenti e misconosciuti come Caccioppoli ’o professore, recuperando pagine curiose dalla letteratura di tutti i tempi — da un Dante che suggerì a Giotto di raffi gurare i napoletani in forme di asini a un Camilleri forse troppo entusiasta dei telai di Sicilia (e quelli di Biella?) —, in questo saggio acuto e provocatorio Demarco ricostruisce l. a. storia dei pregiudizi che ci stanno sovrastando e lancia un appello accorato, nella convinzione che l’Unità d’Italia abbia fatto del bene a tutti, e soprattutto possa continuare a farne in futuro. Alimentare odio according to stereotipi, rinchiudersi in un ottuso orgoglio nordista o sudista non potranno mai giovare a nessuno

Show description

History In Italian

Download Homo Deus: Breve storia del futuro (Italian Edition) by Yuval Noah Harari PDF

By Yuval Noah Harari

Nella seconda metà del XX secolo l'umanità è riuscita in un'impresa che consistent with migliaia di anni è parsa impossibile: tenere sotto controllo carestie, pestilenze e guerre. Oggi è più probabile che l'uomo medio muoia in step with un'abbuffata da McDonald's piuttosto che according to l. a. siccità, il virus Ebola o un attacco di al-Qaida. Nel XXI secolo, in un mondo ormai libero dalle epidemie, economicamente prospero e in speed, coltiviamo con strumenti sempre più potenti l'ambizione antica di elevarci al rango di divinità, di trasformare "Homo sapiens" in "Homo Deus". E allora cosa accadrà quando robotica, intelligenza artificiale e ingegneria genetica saranno messe al servizio della ricerca dell'immortalità e della felicità eterna? Harari racconta sogni e incubi che daranno forma al XXI secolo in una sintesi audace e lucidissima di storia, filosofia, scienza e tecnologia, e ci mette in guardia: il genere umano rischia di rendere sé stesso superfluo. Saremo in grado di proteggere questo fragile pianeta e l'umanità stessa dai nostri nuovi poteri divini?

Show description